Quali sono le specie più comuni di infestanti della casa e quali gli interventi di disinfestazione più efficienti

infestanti della casa specieNel nostro paese gli insetti (per es: delle derrate alimentari, volanti o striscianti), i parassiti, i rettili, i roditori e i volatili sono i tipici infestanti della casa e delle aziende. In particolare, le specie più comuni riscontrabili negli ambienti domestici sono: gli acari, le api, le blatte, i calabroni, le cimici del letto, le formiche, le mosche, i piccioni, le pulci, i ragni, i ratti, le termiti, i tarli del legno, i topi, le vespe, le zanzare, le zecche, ecc.

Fra gli insetti, le blatte sono gli infestanti più diffusi nelle case, identificabili, in particolare per:

  1. il colore marrone rossiccio e le lunghe ali nel caso della blatta americana;
  2. il colore marrone chiaro, la lunghezza di circa 12 mm e le ventose sulle zampette, per arrampicarsi sui muri e annidarsi persino dietro i quadri, nel caso della blatta germanica (Blattella germanica);
  3. il colore nero lucido, le dimensioni intorno ai 25 mm e la forma ovale del corpo per quanto riguarda la blatta orientale (Blatta Orientalis).

Gli scarafaggi, la cui presenza è un problema sanitario per gli agenti patogeni che veicolano e le malattie che ne derivano, come il tifo e il colera, si infilano nelle crepe dei muri, nelle intercapedini delle porte e nei luoghi più umidi della casa, come il bagno, le tubature, la cantina e la cucina, lasciando in giro i loro involucri ed ecrementi puzzolenti, simili per forma alla cacca di topo ma di dimensioni nettamente minori.

Tra gli animali infestanti, a questo punto, bisogna ricordare anche i topi, piccoli roditori caratterizzati da una lunghezza di circa 8 cm e dal colore grigio, la cui infestazione è riconoscibile dai rumori dentro le pareti, dietro i mobili e in soffitta. Altri roditori molesti sono i ratti, animali lunghi circa 20 cm che amano rosicchiare i cavi elettrici e che, frequentando le fognature e le discariche, possono veicolare germi patogeni per le persone.

Insetti volanti infestanti

Fra gli insetti volanti, si devono menzionare le vespe perché riescono a pungere ripetutamente il malcapitato di turno senza morire, dato che non perdono il pungiglione, al contrario delle api, causandone persino lo shock anafilattico. Infine, sono infestanti anche le tarme, che danneggiano i tessuti, le mosche, che svolazzano fra i materiali in decomposizione, le cimici dei letti, che infestano i materassi per succhiare il sangue umano, le formiche, che entrano nelle case alla ricerca di cibo, e i volatili, che portano con sé parassiti come le zecche, ecc.

Quali sono gli interventi di disinfestazioni più efficienti

Disinfestare professionalmente gli ambienti significa eliminare, prevenire, monitorare o ridurre gli infestanti e i loro danni. Ma, prima di scegliere gli interventi di disinfestazione più efficienti i tecnici disinfestatori devono:

  • analizzare la casa e le sue condizioni ambientali;
  • identificare l’infestante e la gravità dell’infestazione;
  • creare una mappatura delle zone domestiche infestate. Al riguardo, è possibile usare delle polveri traccianti per riscontrare le zone di passaggio degli infestanti per comprendere dove piazzare le trappole.

In secondo luogo, bisogna decidere i trattamenti di disinfestazione, di deblattizzazione o di derattizzazione più adatti e più sicuri, la cui natura può essere chimica, ecologica, fisica o meccanica, e creare un preventivo dettagliato. Inoltre, è opportuno programmare gli interventi con i clienti, monitorarne l’efficacia per impedire le reinfestazioni ed eliminare le condizioni che favoriscono lo sviluppo degli infestanti, per esempio, igienizzare la casa e ridurne l’umidità. Nello specifico, i metodi più efficaci per disinfestare la casa sono:

  • la criodisinfestazione, trattamento ecologico per abbassare la temperatura a – 120° e uccidere gli infestanti ad ogni stadio di sviluppo (uovo, larva, adulto);
  • i biocidi chimici, come gli insetticidi residuali utili per uccidere anche le generazioni di infestanti successive, i rodenticidi (per i roditori), i larvicidi (per le larve) e gli oocidi (per le uova), che si presentano in diversi formati, come le polveri, i granulati, le emulsioni, i generatori di fumo, i liquidi e gli spray. Tali metodi chimici devono essere applicati con strumenti quali gli erogatori, gli impolveratori, le irroratrici o gli atomizzatori, secondo il caso, inoltre, i tecnici devono indossare i dispositivi di protezione individuale;
  • le esche avvelenate;
  • le trappole ai feromoni, collanti o meccaniche;
  • le scatole a chiusura elettro-meccanica (eco-box) per incastrare i topi e i ratti;
  • gli strumenti di allontanamento ad ultrasuoni e i dissuasori per volatili (meccanici, ad aghi, sonori, elettronici e laser);
  • le lampade per attrarre e catturare gli insetti;
  • l’asportazione dei nidi di vespe ed api,
  • i gel ottici;
  • le barriere per bloccare la penetrazione degli infestanti.
Sommario
Infestanti della casa: le specie più comuni
Titolo Articolo
Infestanti della casa: le specie più comuni
Descrizione
Quali sono gli insetti ed i roditori che infestano la casa? Scopri le specie di infestanti della casa più comuni e quali sono i metodi per eliminarli.
Autore
Nome editore
Disinfestazioni Torino